www.maredisiciliaedintorni.it - ​​the blog including stove and suitcases, Marco Musso

Fettuccine integrali al ragoût di polpo

717 Views 0 Comment
fettuccine-integrali-ragout-polpo-maredisiciliaedintorni-blog

La pasta integrale, fino a qualche anno fa era considerata una pasta di scarsa qualità e si utilizzava quasi esclusivamente nelle diete dimagranti, con gli anni è totalmente cambiato l’approccio comune ed oggi viene sempre più spesso utilizzata sulle nostre tavole. Col termine “integrale” si intende un prodotto ottenuto da un cereale (grano, farroavena, orzo) lavorato in modo tale da ottenere la semola ma senza utilizzare il processo di raffinazione consueto, del chicco di grano si mantengono così tutte le parti (crusca, endosperma e germe) e relative qualità. E’ un prodotto che contiene una buona quantità di fibre e assicura un elevato apporto proteico, motivo per cui viene spesso utilizzato da vegetariani e vegani per sopperire all’assenza di proteine animali. Pur non essendo vegetariano o vegano, devo confessarvi di essermi appassionato a questo prodotto, lo trovo perfetto per preparazioni rustiche ed ottimo per le minestre invernali. La ricetta che vi propongo oggi utilizzando il ragoût di polpo è davvero semplice, veloce, ma molto gustosa, pochi ingredienti e tanto gusto, curiosi di scoprirla?

Ingredienti per 2 persone:

400g di polpo

350 g di salsa di pomodoro ciliegino (io ho utilizzato quella già pronta di Agromonte  http://www.agromonte.it/it/ … davvero ottima!)

chiodi di garofano q.b.

bacche di ginepro q.b.

1 scalogno

mezzo bicchiere di vino bianco

pepe e sale q.b.

 

Cominciate la preparazione, sbollentando i polpi per 5 min. in acqua bollente e salata, tagliateli quindi a piccoli pezzettini, saltateli con olio EVO con cui avrete precedentemente soffritto lo scalogno e sfumate con mezzo bicchiere di vino bianco, aggiungete la salsa di ciliegino, sale, pepe, chiodi di garofano e ginepro e cuocete il sugo per 25 minuti col coperchio ed a fuoco lento. Se non doveste trovare la salsa di ciliegino ed userete una normale conserva di pomodoro, vi suggerisco di aggiungere durante la cottura del sugo la punta di un cucchiaino di bicarbonato, toglierà quella fastidiosa sensazione acidità eccessiva, tipica di alcune conserve.

Cuocete la pasta in abbondante acqua salata, scolatela due minuti prima della cottura ed ultimate la stessa in padella con il sugo.

Impiattate con abbondante prezzemolo e buon appetito !!!

 

Vino consigliato:

Vignammare di Nino Barraco

0 Comments

Leave a Comment